La Storia

CHIESA PARROCCHIALE DEI SANTI PIETRO E PAOLO

La chiesa sorge su una costruzione preesistente della fine del Quattrocento che subì modifiche e ammodernamenti nel corso del tempo. L’edificio fu costruita al di fuori del centro abitato del paese per servire alcune corti e residenze dei Signori della zona. L’attuale struttura risale all’inizio del XVIII secolo. La chiesa è dotata di un maestoso protiro sorretto da grandi colonne. Al suo interno contiene una pala del 1708 posta vicina all’altare maggiore denominata Madonna coi santi Pietro e Paolo. L’edificio sacro è costruito in stile neoclassico.

 

ISOLA RIZZA

Isola Rizza, chiamata un tempo Insula Porcaritia, è Comune della Bassa Veronese attraversato dal Piganzo. I due termini del nome originario di Isola Rizza indicano l’ubicazione dell’abitato e le attività dei primitivi colonizzatori: Insula, luogo aperto e asciutto tra boschi e paludi, come molte “isole” del Basso Veronese e di altre zone silvestri e acquitrinose; Porcaritia etimologicamente “recinto di porci” e, in senso più lato, “zona agricola con allevamento di bestiame”, indicata talora anche con il termine “mansus”, piccolo abitato fra campi coltivati. Fino all’800 il suo territorio era definito come essenzialmente rurale anche se si dava atto che il capoluogo si presentava già allora come “un grosso borgo con notevoli edifici, tra cui la chiesa parrocchiale, con dipinti del secolo barocco”.